Total Male

stress e deficit erettile

Lo stress è sicuramente uno dei principali problemi che affligge l’uomo moderno, soprattutto per le conseguenze negative che comporta per l’organismo: un effetto sicuramente significativo è la diminuzione della capacità di modulare i livelli della glicemia, spesso associata a dislipemie, con conseguente carenza di energia nei momenti di bisogno; l’insorgenza di problemi circolatori, che possono manifestarsi in differenti distretti corporei e che, non di rado, coinvolgono il sistema nervoso con riduzione delle capacità cognitive.

Tra le conseguenze negative che possono derivare dal dis-stress si possono annoverare le disfunzioni della vita sessuale: per quanto l’argomento sia negletto o disconosciuto, sempre più uomini e donne, oggi, manifestano diminuzione della libido con conseguente anedonia, disfunzioni erettili e veri e propri quadri di impotentia coëundi, talvolta occasionali ma spesso tendenti alla cronicizzazione; il fenomeno è più marcato nei soggetti anziani, in particolare negli uomini, anche se le donne, pur essendo affette da sintomatologie assimilabili, tendono a rimarcarne meno al presenza, vuoi per ignoranza, vuoi per influenze culturali.

In realtà, l’impotentia erigendi negli uomini colpisce più del 50% degli uomini tra i 40 ed i 70 anni, e circa il 70% degli uomini oltre i 70 anni, ma anche negli individui giovani si possono osservare fenomeni disfunzionali, causati spesso da ansia da prestazione; secondo alcune ricerche statistiche, in Italia, il 43% degli uomini ha avuto questo disturbo almeno una volta nella vita. Sebbene nel passato l’impotenza sessuale fosse vista come dovuta esclusivamente a cause fisiche, sappiamo adesso che l’85-90% di tutti i casi di disfunzione erettile, sono dovuti a cause organiche, come problemi vascolari, diabete, effetti secondari di medicinali, alterazioni circolatorie a livello dei tessuti erettili, alterazioni neurologiche, squilibri ormonali, ipertensione arteriosa, ma anche diabete, utilizzo di farmaci (antidepressivi, antistaminici, antipertensivi, diuretici, sedativi, antiacidi o farmaci per il trattamento dell’ulcera), droghe o alcolici. L’alterazione del desiderio è un sintomo del dis-stress, soprattutto quando si manifesta come burn-out o rust-ot, rispecchiando le motivazioni personali, le attitudini relazionali e la personalità individuale e soggettiva; ansia e depressione sono elementi da non sottovalutare, anche se possono essere anch’essi considerati manifestazioni di stress: essere nervosi, arrabbiati, frustrati, insoddisfatti condizione la vita sessuale, prima ancora che quella affettiva o relazionale.

sessualità nell’uomo

Eiaculazione precoce o bloccata, mancanza di libido, anedonia, ma anche ansia da prestazione o da relazione, sono fenomeni che molti uomini subiscono negandone, spesso, l’esistenza; d’altra parte, un uomo ogni otto è destinato a soffrire d’ipertrofia prostatica, benigna o maligna: l’ipertrofia prostatica viene considerata un fenomeno quasi normale, quasi una conseguenza del processo di senescenza anche, in realtà, il declino della produzione di testosterone e l’aumento relativo di estradiolo e prolattina sono fattori fondamentali nella genesi del problema prostatico.

Ridotto afflusso sanguigno ai tessuti erettili, aterosclerosi delle arterie peniene, alterazione dei nervi (fisiche o funzionali), squilibri ormonali dovuti all’alterazione dell’asse ipofisario-surrenalico che interferisce sugli ormoni sessuali, ipertensione, diabete, uso di droghe, alcool, fumo o farmaci di fatto interferiscono con la sessualità maschile; tensioni lombo-sacrali, traumi lombari o coccigei a loro volta interferiscono con l’equilibrio fasciale della piccola pelvi, creando tensioni a livello prostatico.

Il lato biochimico (ormoni) e strutturale (alterazioni posturali e fasciali che incidono sulla circolazione) risentono e generano squilibri emotivi dando origine ad una poliedricità causale: il progressivo declino della capacità di creare adeguati nutrienti ed antiossidanti nel corpo sostiene ed incrementa gli squilibri derivanti dallo stress e quindi il problema sessuale ed emotivo dell’uomo, amplificato dall’insoddisfazione; non di rado, come conseguenza, si può osservare una riduzione della vitalità spermatica o oligoastenospermia.

Total Male: un aiuto all’energia maschile

L’utilizzo di nutraceutici ricchi di steroli ed antiossidanti è in grado di agire non solo in funzione anti-aging ma, grazie alla sinergia dei componenti, può essere considerato in grado di un ridurre l’influenza del dis-stress, comportandosi da adattogeno, ergogenico e nootropo con effetti positivi sia sul piano emotivo sia sul versante organico, migliorando il quadro di ben-essere e la funzionalità organica, riducendo i processi degenerativi.

Il Total Male è un prodotto studiato per migliorare l’energia sessuale maschile (anche se può rivelarsi utile anche nella donna) e prevenire le alterazioni della vita sessuale, ridurre le disfunzioni erettili, migliorare la produzione di sperma e contrastare la degenerazione prostatica: gli estratti combinati e sinergici di Maca, Muira Puama, Serenoa Repens, Damiana, Eleuthero, Ginseng ed altre erbe ad azione stimolante sull’apparato genitale e sul sistema ormonale, associate a quercitina, acidi grassi polinsaturi e vitamine si sono rivelati estremamente efficaci per migliorare lo stato bioumorale ed emotivo, influenzando quel complesso sistema informazionale che definiamo “complesso neurotrasmettitore-recettore”, ovvero l’interazione fra sistema nervoso ed organico, migliorando significativamente il ben-essere maschile.

Nel trattamento della disfunzione erettile maschile, dell’impotentia erigendi, della riduzione della libido, dell’oligoastenospermia, si consiglia di utilizzare contestualmente il Total Arginine: questo nutraceutico non solo è in grado di lavora di concerto con il Total Male, amplificandone gli effetti, ma è in grado di agire come anti-stress e smart drug, migliorando non solo la performance sessuale, ma anche l’attitudine al coping e le capacità cognitive.

codice prodotto: NW2723 – confezione 90 compresse

ingredienti

Ogni tavoletta contiene: vitamina A (olio di fegato di merluzzo) 300 μg (1.000 UI), vitamina C (acido ascorbico) 50 mg, vitamine E (succinato) 16 mg (25 UI), tiamina (cloridrato) 1.5 mg, riboflavina 1.8 mg, niacina 5 mg, vitamina B-6 (piridossina cloridrato) 3 mg, acido folico 150 μg, vitamina B-12 (cianocobalamina) 100μg, magnesio (malato) 20 mg, zinco (chelato) 5 mg, selenio (chelatp) 20 μg. Miscela proprietaria, pari a 373 mg, contenente: Lepidium Meyenii (Maca – radice) 60 mg, Panax Ginseng (radice) 50 mg, Eleutherococcus Senticosus (Eleuthero – radice) 50 mg, Ptychopetalum Olacoides (Muira Puama – radice) 30 mg, Cucurbita Maxima (Pumpkin – semi) 25 mg, Linum Usitatissimum (Flax – olio spremuto a freddo da semi) 20 mg, Chlorella Pyroneidosa (Chlorella – pianta micronizzata) 20 mg, Epimedium Saggitatum (Barrenwort – pianta) 20 mg, Avena Sativa (Oat – semi e germogli) 20 mg, Serenoa Repens (Saw Palmetto – bacche) 20 mg, Passiflora Coerulea (Passion Flower – fiori) 10 mg, Tribulus Terrestris (frutti – 40% furostanoli standardizzati) 10 mg, Prunus Africana (Pygeum Africanum – estratti da corteccia) 2 mg, Turnera Aphrodisiaca (Damiana – foglie) 10 mg, quercitina 10 mg, boro (chelato – boron complex) 1 mg, pepsina 5 mg, lipasi (origine vegetale) 5 mg amilasi (origine vegetale) 5 mg.

note

→ dosaggio: 1 compressa/die o secondo il bisogno
→ non idoneo per vegetariani e vegani.
→ non contiene mais, sale, zuccheri, amidi, soia lieviti.
→ contiene derivati del pesce (merluzzo); i prodotti contenenti Avena non dovrebbero essere assunti in presenza di ipersensibilità al glutine in quanto potrebbero dare reazioni crociate.

Nessuna affermazione riportata sulla presente pubblicazione è finalizzata alla cura di malattie diagnosticate o ignote: si consiglia sempre di riferire sintomi e disturbi al proprio medico curante e di informarlo d’eventuali integratori assunti per prevenire potenziali interazioni con farmaci. Nessuna delle affermazioni riportate, dei suggerimenti nutrizionali e delle ricerche riportate sono finalizzate alla diagnosi, alla cura o al trattamento di patologie e non dovrebbero essere considerate consiglio medico.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: