Eleutherococcus Senticosus

definizione

L’eleuterococco, noto anche come ginseng siberiano, è un arbusto della famiglia delle Araliaceae, originario della Siberia e della Mongolia.

proprietà officinali

I princìpi attivi responsabili delle proprietà salutistiche dell’eleuterococco sono concentrati nella radice e appartengono principalmente alla categoria dei glicosidi: tali sostanze conosciute anche come eleuterosidi, hanno natura chimica varia; sono inoltre presenti composti saponinici (triterpeni e steroli), cumarine, flavonoidi e polisaccaridi (eleuterani).

L’azione adattogena è di natura sinergica ed è attribuibile all’intero fitocomplesso; alla radice di eleuterococco vengono riconosciute proprietà toniche, adattogene ed antifatica, in grado di ottimizzare la secrezione degli ormoni: la pianta è indicata negli stati di stress e sovraffaticamento; rinforza il sistema immunitario aumentando il numero dei linfociti T e stimolando l’attività dei globuli bianchi.

Utile in casi di astenia, convalescenza, esaurimento psicofisico, stanchezza, ipotensione, attività sportiva, previene l’insorgenza delle malattie; indicata nei periodi di ridotta capacità di rendimento, di concentrazione e di attenzione, stimola il metabolismo e aiuta nelle spasmofilie, aiuta a migliorare la resistenza al freddo e allo sforzo.

« all'indice del glossario