Vitamin B-12 Lozenge

descrizione

Formulazione facilmente assimilabile di vitamina B12 ed acido folico, studiata per favorire l’assorbimento ottimale di questo nutraceutico essenziale per l’organismo: anche se raramente l’organismo va incontro a veri e propri quadri carenziali, il suo ruolo nei processi di metilazione, dove è un importante cofattore assieme all’acido folico rende la cianocobalamina un coenzima indispensabile in tutte le situazioni in cui un il dis-confort, il dis-stress, il surmenage o l’aumentata richiesta di performance fisiche o intellettive sottopone l’organismo a stress.

Normalmente è coinvolta nel metabolismo di ogni cellula del corpo umano, è fondamentale per la produzione dei globuli rossi, è necessaria per il sistema nervoso, dove collabora al buon funzionamento dei nervi; è determinante per il metabolismo epatico, dove svolge un ruolo vitale per la detossicazione da alcuni veleni organici come l’omocisteina (grazie alle transmetilasi), interviene nella trasformazione degli amminoacidi e dei lipidi (collaborando con le isomerasi e le metilasi), nella sintesi di RNA e DNA.

deficit di vitamina B-12 ed acido folico

Particolarmente importante, oltre che per il suo ruolo nella produzione dei globuli rossi, è la sua azione nel metabolismo dell’omocisteina e degli amminoacidi solforati; la sia azione protettiva e di rigenerazione del tessuto nervoso è fondamentale per l’organismo.

Per quanto sia rara una vera e propria carenza di questi due coenzimi (vitamina B12 ed acido folico), qualora l’organismo sia sottoposto ad un aumento del turnover cellulare, a situazioni di burn-out, a sovraccarico funzionale, a stati tossinfettivi, a processi infiammatori a bassa intensità o ad altre situazioni aspecifiche di “mal-essere”, si possono manifestare quadri di insufficiente apporto, riscontrabili non tanto dalle manifestazioni tipiche della avitaminosi (anemia perniciosa, glossite e gastrite atrofica, alterazioni cognitive e quadri di delirium tremens) quanto sintomi aspecifici spesso etichettati, genericamente, come “debolezza”, “apatia”, “esaurimento”.

Il primo segno evidente può essere la stanchezza, il nervosismo ed i cambiamenti di umore, associati o meno alle difficoltà di concentrazione o di apprendimento proprio per la sua azione di sostegno al funzionamento del sistema nervoso, il suo intervento nella produzione di energia e di sintesi dei carrier dell’ossigeno (globuli rossi).

La sua importanza in ogni sistema organico può portare a manifestare squilibri aspecifici in ogni distretto corporeo o ad esacerbare quadri disfunzionali presenti: dall’asma alle alterazioni metaboliche ed i problemi epatici (incluse le epatiti) o alle intossicazioni (azione detossicante sull’organismo), dalla presenza di generici problemi mestruali (soprattutto in caso di metrorragie) fino alla dismenorrea, dispareunia ed alla dischezia; dalle possibili problematiche del sistema circolatorio o a livello cardiaco alle neuropatia diabetica e agli squilibri del sistema immunitario, soprattutto per l’incremento della presenza nell’organismo di omocisteina. Dalle dermatiti all’orticaria, dai disturbi neuro-motori alle borsiti sono molte le manifestazioni di squilibrio in cui può trovare applicazione, non ultimo l’aumentato fabbisogno in gravidanza; occorre ricordare che in caso di chirurgia bariatrica o di M.I.C.I. quali la sindrome dell’intestino irritabile o le malattie infiammatorie intestinali, in caso di malnutrizione calorico-proteica, morbo di Crohn o sindromi da malassorbimento, si può creare carenza di cobalamine

Nei forti consumatori di prodotti alcolici (aumentato consumo), nell’anziano (ridotta assunzione e assorbimento), nei gastro-resecati, nelle patologie che comportano un’alterazione del microbiota intestinale si possono verificare quadri carenziali; la vitamina B12 contenuta nelle alghe è considerata non attiva e in competizione di biodisponibilità con quella attiva ed anche l’assunzione prolungata di alcuni farmaci, come gli antiacidi in genere, l’acido 4-ammino-salicilico, la metformina, gli antibiotici a largo spettro, gli H2-antagonisti e gli inibitori della pompa protonica (I.P.P.), può provocare carenze di vitamina B12

codice prodotto: NW1321 – confezione 60 compresse

Ogni tavoletta contiene: : vitamina B-12 (cianocobalamina) 1000 µg, acido folico 400 µcg; miscela proprietaria, pari a 20 mg, contenente: estratto di fegato (bovino) e stomaco (suino).

Il termine «lozenge» indica che la compressa è progettata per essere tenuto in bocca per favorire una lenta dissoluzione e permettere l’assorbimento sublinguale della droga attiva; solitamente è edulcorata e aromatizzata per aumentarne la palatabilità.

→ dosaggio: 1 o più compresse al giorno: la compressa può essere sciolta in bocca o masticata, per favorire l’assorbimento sublinguale.
→ non idoneo per vegani e vegetariani.
→ gluten free – non contiene mais, sale, soia, amido, zuccheri, derivati del grano, lieviti o allergeni.
→ non sono noti effetti collaterali o pericoli di sovradosaggio per la vitamina B12 o l’acido folico; sono vitamine idrosolubili, prive di tossicità.

Nessuna affermazione riportata sulla presente pubblicazione è finalizzata alla cura di malattie diagnosticate o ignote: si consiglia sempre di riferire sintomi e disturbi al proprio medico curante e di informarlo d’eventuali integratori assunti per prevenire potenziali interazioni con farmaci. Nessuna delle affermazioni riportate, dei suggerimenti nutrizionali e delle ricerche riportate sono finalizzate alla diagnosi, alla cura o al trattamento di patologie e non dovrebbero essere considerate consiglio medico.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: