glicoside

definizione

Gruppo eterogeneo di sostanze naturali, ampiamente diffuse in natura ed accumunate da una struttura che vede legate assieme una parte zuccherina, chiamata glicone, ed una parte non zuccherina, chiamata genina o aglicone.

Noti anche come eterosidi e dotati di una notevole polivalenza farmacologica, i glicosidi si comportano come dei veri e propri pro-farmaci; una volta assunti con l’alimentazione, subiscono dei processi di idrolisi enzimatica che separano la parte zuccherina dall’aglicone: quest’ultimo, in genere, rappresenta la frazione farmacologicamente attiva della molecola mentre la parte zuccherina contribuisce a modularne l’intensità d’azione, la tossicità e la solubilità dell’intera molecola.

I glicosidi possono essere classificati in base alla parte zuccherina (glucosio, fruttosio, ramnosio, galattosio o arabinosio): a seconda della molecola zuccherina che li caratterizza, i glicosidi possono essere classificati in glucosidi (glicone = glucosio), fruttosidi (glicone = fruttosio), ramnosidi (glicone = ramnosio), galattosidi (glicone = galattosio), arabinosidi (glicone = arabinosio), steviosidi (glicone = steviolo); se invece la parte zuccherina è composta da più zuccheri, questi vanno tutti nominati.

« all'indice del glossario