curcuminoidi

definizione

Chiamati anche curcumine, i curcuminoidi rappresentano i principali costituenti bioattivi della curcuma, cioè i composti chimici che compongono il pigmento vegetale di colore giallo-arancio acceso, estratto dalla Curcuma Longa, ed i loro analoghi o derivati: i principali curcuminoidi sono quelli rintracciabili nel rizoma della pianta e sono costituiti da una miscela di elementi quali la curcumina, la dimetossi-curcumina e la bis-dimetossi-curcumina.

Il termine «curcuminoids» viene utilizzato dalla farmacopea USA per indicare un integratore alimentare contenente non meno del 95% dei curcuminoidi estratti dal rizoma della Curcuma longa: sono utilizzati prevalentemente per la loro azione antiossidante e per quella anti-infiammatoria, mostrando un particolare trofismo per le giunture e le articolazioni (patologie osteo-articolari); molte ricerche hanno rilevato l’attività di radical-scavenger dei curcuminoidi e la loro capacità di agire sullo stress ossidativo.

« all'indice del glossario
Scroll Up