iodine rescue

Lo iodio è uno dei minerali essenziali cruciali per la crescita e lo sviluppo delle ossa, dei denti, dei capelli, per la produzione del sangue, l’attività dei nervi , il rinnovamento della pelle, le funzioni enzimatiche, la produzione degli ormoni; il suo ruolo è fondamentale per il buon funzionamento di una moltitudine di processi biochimici, che includono l’equilibrio ormonale e, soprattutto, il metabolismo tiroideo, essendo un elemento essenziale per la increzione degli ormoni tiroidei.

codice prodotto: NW1133 – confezione 90 compresse

ingredienti

Ogni tavoletta contiene: Iodio (ioduro potassio) 12.500 µcg.  Miscela proprietaria, pari a 40 mg, contenente silice colloidale. 16.35 mg of potassium iodide (with a 12.5 mg yield of iodine

note

→ dosaggio: 1 compressa/die o secondo il bisogno; è consigliabile assumere integratori a base di arginina durante i pasti principali o entro un’ora e mezza.
→ idoneo per vegetariani e vegani.
→ gluten-free – non contiene mais, sale, zuccheri, derivati del grano, soia lieviti.
→ Non esistono vere e proprie allergie allo iodio 

 

I potenziali effetti avversi correlati allo ioduro includono: tireotossicosi; gozzo indotto da iodio; sapore ottonato; aumento della salivazione; corizza (sintomi del raffreddore di testa); starnuti; mal di testa; lievi lesioni acneiformi nelle aree seborroiche.

I disintossicanti dovrebbero essere sempre monitorati; se le tossine vengono legate e rimosse, dovrebbe alleviare i sintomi di disintossicazione. In caso di sintomi, ridurre il dosaggio (riduce la mobilizzazione) e aumentare il supporto nutrizionale aiuta (Nutri-West’s Total Systemic Detox, Total Liver D-Tox, Complete Glutathione, Complete Omega 3 Essentials o Complete Hi-Potency Omega 3 Liquid sono tutti buoni prodotti disintossicanti ).

 

Durante questo stesso periodo, sono stati riportati importanti aumenti di diabete, ipertensione, obesità, cancro al seno e alla tiroide e altri disturbi della tiroide. Ci sembra che la carenza di iodio, non l’eccesso di iodio, possa essere responsabile dell’aumento di queste condizioni 

Il dottor Alan Gaby sottolinea che l’assenza di effetti collaterali di iodio è molto probabilmente correlata all’utilizzo di un programma nutrizionale completo. I suggerimenti hanno incluso nutrienti come vitamina C e magnesio (Nutri-West ha C-1000 TR e Aspartico -Mag). 

Quali sono le interazioni farmacologiche? A causa dell’alto contenuto di iodio del farmaco amiodarone, la ghiandola tiroidea è effettivamente satura, impedendo così un ulteriore assorbimento di isotopi di iodio. lo iodio aggiuntivo in genere non è garantito.

I diuretici (come l’amiloride, lo spironolattone o il triamterene) possono aumentare i livelli di potassio e, di nuovo, il potassio aggiuntivo potrebbe non essere garantito. ple particolarmente sensibile agli effetti negativi dello iodio? Tecnicamente è corretto dire che alcuni saranno particolarmente sensibili, così come alcune persone sono più sensibili alla terapia con vitamina C. Se qualcuno è immunocompromesso o tossico per l’esposizione eccessiva al bromo, ad esempio, potrebbe essere più suscettibile agli effetti avversi.

 

 

E la gravidanza / l’allattamento? C’è una buona recensione che suggerisce l’integrazione di iodio in gravidanza, tuttavia, poiché ci sono studi limitati, suggeriamo di sbagliare sul lato della cautela ed evitare in gravidanza e allattamento.

 

E se assumessi farmaci per la tiroide? Una volta che le riserve di iodio corporeo sono piene, è possibile una dose inferiore o la completa cessazione del farmaco (consultare il medico). Si suggeriscono test di laboratorio per il monitoraggio.

Cosa succede se i livelli di TSH aumentano? Si prega di tenere presente che la necessità di più sostenitori di iodio (per portare iodio nella cellula) durante la replezione dello iodio può aumentare temporaneamente i livelli di TSH (perché il TSH funziona per aumentare i simpatori). Ciò può verificarsi fino a sei mesi dopo l’integrazione di iodio, specialmente quando la carenza era più pronunciata e non dovrebbe essere motivo di preoccupazione quando altri parametri di laboratorio sono normali.

 

Nessuna affermazione riportata sulla presente pubblicazione è finalizzata alla cura di malattie diagnosticate o ignote: si consiglia sempre di riferire sintomi e disturbi al proprio medico curante e di informarlo d’eventuali integratori assunti per prevenire potenziali interazioni con farmaci. Nessuna delle affermazioni riportate, dei suggerimenti nutrizionali e delle ricerche riportate sono finalizzate alla diagnosi, alla cura o al trattamento di patologie e non dovrebbero essere considerate consiglio medico.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: