metil-cobalamina

definizione

La metilcobalamina (detta anche mecobalamina, MeCbl o MeB12)  è una forma di vitamina B12, appartenente alla famiglia delle cobalamine: differisce dalla cianocobalamina in quanto il gruppo cianidrico legato al cobalto è sostituito con un gruppo metile.

La metilcobalamina ingerita non viene utilizzata direttamente come cofattore, ma deve essere prima convertita in cobalamina per poi essere  successivamente convertita in adenosilcobalamina e metilcobalamina, per poter essere utilizzata come cofattore: in pratica viene prima dealchilata e poi rigenerata.

effetti biologici

La metilcobalamina è uno dei due vitameri utilizzati dall’organismo per creare i coenzimi attivi utilizzati dagli enzimi dipendenti dalla vitamina B12 ed è la forma specifica di vitamina B12 utilizzata dalla 5-metiltetraidrofolato-omocisteina metiltransferasi (MTR o metionina-sintasi), enzima fondamentale per il metabolismo dell’omocisteina.

La metilcobalamina è fisiologicamente equivalente alla vitamina B12, e può essere utilizzata per prevenire o trattare patologie derivanti da una mancanza di assunzione di vitamina B12 (carenza di vitamina B12) o nelle ipovitaminosi; è anche utilizzata nel trattamento della neuropatia periferica, della neuropatia diabetica e come trattamento preliminare per la sclerosi laterale amiotrofica. 

« all'indice del glossario