gruppo carbossilico

definizione

Tipico degli acidi organici, è uno dei gruppi funzionali più comuni (-COOH): detto anche carbossile, il nome di questo gruppo deriva dalla contrazione dei nomi delle due parti che lo compongono, cioè un gruppo ossidrilico (-OH) legato a un gruppo carbonilico (C=O); in ogni caso le proprietà chimiche del gruppo carbossilico non sono la somma dei due gruppi che lo compongono, presentando proprietà chimiche che lo differenziano nettamente.

Composto di carbo– (dal latino carbo → carbone) e ossi-, (da ossigeno, derivato dal greco ὀξύςacido e –γενής → nato da), col suffisso –ile (dal greco ὕλη (→ materia); è un gruppo monovalente che possiede un atomo di idrogeno ionizzabile, in base al pH della soluzione: l’atomo di idrogeno del gruppo carbossilico, in soluzione, si libera sotto forma di ione H+, mentre la rimanente parte della molecola forma lo ione R–COO, secondo lo schema di dissociazione dei composti a carattere acido.

I gruppi carbossilici sono presenti in molti elementi organici: gli aminoacidi, ad esempio, possiedono un gruppo carbossilico caratteristico che, nel contesto della molecola, ha la caratteristica di possedere, solitamente, il carbonio più ossidato. Gli acidi carbossilici hanno molecola polare, pertanto i primi termini della serie sono liquidi e spesso con odore sgradevole, mentre quelli a peso molecolare più elevato sono solidi; gli acidi grassi superiori, idrofobi, sono detti acidi grassi, perché sono presenti nei grassi di origine animale o vegetale.

« all'indice del glossario
Scroll Up