SLP Renew Lozenge

descrizione

Potente formula studiata per fornire ingredienti ad azione rilassante, in grado di favorire il sonno
⇒ incremento della disponibilità di neurotrasmettitori (GABA)
⇒ per favorire la normalizzazione del sonno e migliorarne la qualità

codice prodotto: NW2808 – confezione 60 compresse
ogni tavoletta contiene: una miscela proprietaria, pari a 51 mg, contenente: melatonina 1 mg, acido γ-amminobutirrico (GABA) 50 mg.

Il termine «lozenge» indica che la compressa è progettata per essere tenuto in bocca per favorire una lenta dissoluzione e permettere l’assorbimento sublinguale della droga attiva; solitamente è edulcorata e aromatizzata per aumentarne la palatabilità.

→ dosaggio: 1 o più compresse, la sera prima di coricarsi; il prodotto può essere assunto facendolo sciogliere in bocca, per favorire l’assorbimento sublinguale: GABA e la melatonina possono essere scomposti dall’acido presente nello stomaco, riducendo l’efficacia dell’integrazione.
→ idoneo per vegani e vegetariani.
→ gluten free – non contiene mais, sale, soia, amido, zuccheri, derivati del grano, lieviti o allergeni.
→ si sconsiglia di guidare o usare macchinari che richiedono attenzione per 4÷5 ore dopo aver assunto melatonina; l’assunzione contestuale di melatonina e farmaci sedativi potrebbe causare troppa sonnolenza.
→ la caffeina può ridurre l’assorbimento, la concentrazione ematica e l’azione metabolica della melatonina, riducendo l’efficacia della supplementazione; l’assunzione di caffeina dovrebbe avvenire in momenti distanti dall’assunzione della melatonina.
→ la pillola anticoncezionale e la fluvoxamina (LUVOX® – S.S.R.I.) possono incrementare la produzione di melatonina e deve essere considerato il possibile effetto di composizione.
→ si possono verificare interazioni con i farmaci anticoagulanti.
→ la melatonina può ridurre l’efficacia del farmaco nifedipina (PROCARDIA® XL, ADALAT®– antipertensivi calcio-antagonista).

Nessuna affermazione riportata sulla presente pubblicazione è finalizzata alla cura di malattie diagnosticate o ignote: si consiglia sempre di riferire sintomi e disturbi al proprio medico curante e di informarlo d’eventuali integratori assunti per prevenire potenziali interazioni con farmaci. Nessuna delle affermazioni riportate, dei suggerimenti nutrizionali e delle ricerche riportate sono finalizzate alla diagnosi, alla cura o al trattamento di patologie e non dovrebbero essere considerate consiglio medico.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: