β-glucani

definizione

Zuccheri complessi che costituiscono una famiglia di polisaccaridi che costituiscono le pareti cellulari di molti alimenti quali, funghi, lieviti, alghe, licheni e di alcuni cereali, come l’avena e l’orzo, o nella crusca; diverse studi hanno evidenziato l’importanza di questi polisaccaridi nel favorire lo sviluppo equilibrato del microbiota intestinale e nel modulare le risposte del sistema immunitario.

descrizione

Per beta-glucani si intendono glucani in cui le unità di destrosio che si ripetono consecutivamente nella catena principale sono in forma β mentre, al contrario, gli alfa-glucani, hanno catene con unità ripetitive in forma α: due anomeri sono designati alfa (α) o beta (β), in funzione della relazione configurazionale (stereoisomeria), cioè  in ragione di come risulta disposto nello spazio il gruppo OH legato al primo carbonio della molecola di glucosio, quando questa assume una forma ciclica; i beta-glucani si suddividono in base ai legami presenti tra le unità monomeriche, tipo beta-1,3 – beta-1,4, oppure beta-1,3- beta-1,6, questi ultimi a maggiore eterogeneità strutturale, caratteristiche che ne contraddistinguono le diverse azioni biologiche.

La struttura dei beta-glucani ne influenza le funzioni metaboliche: sono elementi molto flessibili, hanno una bassissima digeribilità, ma vengono favorevolmente metabolizzati dal microbiota intestinale, in particolare dai bifidobatteri, preziosi alleati del nostro intestino crasso; grazie al lavoro svolto sul microbiota intestinale, questi polisaccaridi influiscono anche sulle funzioni metaboliche, in particolare favorendo l’equilibrio dei livelli di colesterolo, riducendo l’assorbimento degli zuccheri, controllando i livelli della glicemia e modulando favorevolmente il sistema immunitario.

β-glucani: proprietà

Ricerche recenti hanno evidenziato che i beta-glucani solubili da avena e orzo hanno un particolare ruolo funzionale: grazie alla loro struttura e alle loro proprietà fisico-chimiche sono in grado di formare a basse concentrazioni una soluzione viscosa nella parte superiore del tratto gastrointestinale e successivamente venire fermentati nel colon; queste particolari caratteristiche conferiscono loro un’azione ipocolesterolemizzante ed ipoglicemizzante, poiché avvolgono con la loro viscosità una quota delle molecole di grassi e dei carboidrati assunti col cibo, impedendone l’assorbimento e ne facilitano l’eliminazione attraverso le feci

La frazione di beta-glucani digerita nel largo intestino, darebbe origine a molecole con azione immunomodulante, stimolando l’attività dei fagociti che hanno il compito di intrappolare e distruggere sostanze estranee, come funghi, virus, parassiti e batteri.

« all'indice del glossario
Scroll Up