idrocarburo

descrizione

Composti chimici costituiti unicamente da carbonio e idrogeno: è un nome generico di tutti i composti organici, le cui molecole sono costituite da atomi di carbonio legati fra loro a formare strutture aperte detti idrocarburi aciclici (composti alifatici) o chiuse ad anello, cioè idrocarburi ciclici, distinti in idrocarburi aliciclici (naftenici) e idrocarburi aromatici (caratterizzati dalla presenza di almeno un anello benzenico), mentre gli atomi di idrogeno saturano le valenze rimaste libere; termine composto da idro-, derivato da dal greco ὑδρο– (→ acqua, che in chimica indica la presenza di atomi di idrogeno) e carburo, proveniente dal latino carbo (→ carbone) con il suffisso –uro (che solitamente indica un composto binario fra un metallo e un non metallo). 

Gli idrocarburi saturi hanno tutti gli atomi di carbonio uniti con legami semplici (alcani o paraffinici), mentre gli idrocarburi non saturi (insaturi) sono caratterizzati dalla presenza di uno o più (doppi o tripli) legami; gli idrocarburi insaturi possono essere classificati in alcheni, con uno o più doppi legami carbonio-carbonio (idrocarburi olefinici o idrocarburi etilenici) e alchini, con uno o più tripli legami carbonio-carbonio (idrocarburi acetilenici).

Per quanto riguarda gli idrocarburi ciclici, vengono distinti in idrocarburi monociclici (un solo anello di atomi di carbonio) o idrocarburi policiclici;  gli idrocarburi policondensati, sono gli idrocarburi aromatici costituiti da più anelli benzenici aventi atomi di carbonio in comune. 

caratteristiche

Gli idrocarburi sono le sostanze fondamentali da cui, in linea di principio, possono derivare tutti gli altri composti organici sostituendo uno o più atomi di idrogeno con atomi di altri elementi o con gruppi atomici diversi.

Praticamente insolubili in acqua ma solubili nei solventi organici, hanno proprietà fisiche dipendenti dal peso molecolare e dalla struttura molecolare; possono essere liquidi, solidi, gassosi e, generalmente, sono incolori anche se quelli con molti legami coniugati possono essere colorati, come, per esempio, il carotene o il rubrene (rosso arancio), il pirene e il colantrene (gialli).

Gli idrocarburi sono tutti composti combustibili, cioè sostanza capaci di fornire energia (termica) attraverso la combustione: in presenza di ossigeno, che funge da comburente, l’ossidazione  completa comporta la trasformazione della catena carboniosa in anidride carbonica e acqua: la combustione degli idrocarburi è un’ossidoriduzione esotermica, in quanto un composto si ossida mentre un altro si riduce (il carbonio si ossida mentre l’ossigeno si riduce), con rilascio di energia e formazione di nuovi composti (generalmente CO2 e H2O).

« all'indice del glossario